FERITE E ULCERE CUTANEE

Protocollo TIMEH

Il Protocollo TIMEH è un protocollo di diagnosi e cura delle ferite difficili e delle ulcere cutanee, ovvero permette all’operatore sanitario di rendere più semplice la possibile diagnosi della patologia e di utilizzare le procedure terapeutiche più idonee per ogni singolo caso clinico.

L’ideatore, Prof. Claudio Ligresti, lo ha presentato per la prima volta al 1° Congresso Internazionale CORTE svoltosi a Roma nel 2006, migliorandone i contenuti attraverso altri studi e riuscendo a calcolare anche l’ipotetico tempo di guarigione necessario a guarire. Pubblicato un articolo scientifico Wound bed preparation of difficult wounds: an evolution of the principles of TIME ( Wound Journal 2007)

Nel 2018 successiva pubblicazione su Orthoplastic Wound Bed Preparation: Standards of Care and Predictability of the Healing Time of Chronic Wounds

Tale protocollo permette di valutare con attenzione e precisione la situazione clinica generale e locale del paziente con ulcere cutanee, indirizzando l’operatore verso un programma di diagnosi e cura rapidi e sicuri.

L’Ambulatorio di riferimento per la cura delle ferite difficili ed ulcere cutanee si trova presso la Casa di Cura S.Anna di Asti ,dove il Prof. Ligresti ed il suo staff, possono  offrire al paziente una vasta gamma di terapie con tecnologie avanzate , tali da ridurre sensibilmente i tempi di guarigione e migliorare nettamente la qualità della vita.  Gli eventuali interventi chirurgici di sbrigliamento delle ulcere necrotiche , applicazione di VAC terapia , uso di chirurgia ricostruttiva , possono essere eseguiti già in ambulatorio se le lesioni da trattare sono di piccole dimensioni, viceversa il paziente può essere ricoverato presso il Maria Pia Hospital di Torino con prestazioni SSN.